Mercoledì, 06 Luglio 2022 18:58

Il mostro. Un romanzo su sangue, società arcaica e religiosità ancestrale

Scritto da 

Opera notevole, «Il mostro», il primo romanzo di Alessandro Ceccherini. Dove anche la religione c'entra eccome. Oltre una sintetica presentazione, trasmettiamo la recensione di Graziano Gala, sul sito della Treccani. Buone letture!

Il mostro

di Alessandro Ceccherini
Milano, nottetempo, 2022

Della fattura del romanzo sono testimonianza la presentazione al Salone del Libro di questo anno e una miriade di presentazioni un po' in tutta Italia, oltre le tante, tante recensioni. La recensione di Graziano Gala della Fondazione Treccani ne analizza il linguaggio soffermandosi soprattutto sul dialetto nostrano. La religione c'entra eccome.

La vicenda del mostro di Firenze (di questo si tratta) affonda in buona parte direttamente e indirettamente (per capirlo bisogna assolutamente leggere il romanzo: 500 pagine che si leggono in un fiato) anche nella società contadina toscana della seconda metà del Novecento: una società talora arcaica, tradizionale e intrisa di superstizioni e pratiche religiose ancestrali. Il tutto condito da bestemmie come sanno fare solo i contadini toscani (o lo sapevano?).


La recensione di Graziano Gala

Il romanzo di A. Ceccherini sul sito dell'editore nottetempo

 

Centro Internazionale di Studi sul Religioso Contemporaneo
C.P. 11 – Via San Giovanni, 38 – 53037 San Gimignano (SI)
Tel.: 0577 906102 (fax 0577 990381)
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Web: www.asfer.it 

Letto 320 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti
In primo piano
Canali Tematici