Giovedì, 30 Aprile 2015 17:24

Religioni come sistemi educativi. Convegno di formazione

Scritto da  Gerardo

Istituto di Psicologia Interculturale onlus presenta Le Religioni come sistemi educativi. Convegno di formazione.
Giornata di Apertura: Roma, 11 maggio 2015, ore 10-14 (accreditamenti entro il 5 maggio).
Sala del Refettorio, Camera dei Deputati, Via del Seminario, 76.
Tutte le informazioni e il depliant da scaricare qui di seguito.




Europa e cultura europea

Il convegno si prefigge di analizzare e divulgare gli strumenti educativi delle religioni storicamente presenti in Europa: ebraismo, cristianesimo ed islam. L’iniziativa si rivolge ad un pubblico di educatori (docenti, insegnanti, assistenti sociali e genitori) per attivare una maggiore consapevolezza delle principali matrici culturali che hanno forgiato l’identità europea, in modo da intraprendere un comune cammino verso l’integrazione e la convivenza religiosa.
L’evento avrà una cadenza annuale ed i percorsi formativi che riguardano le tre religioni si svolgeranno attraverso conferenze-lezioni- festival articolati in tre momenti distinti ma tra loro connessi.
Nel 2015 la tematica tratterà l’ebraismo, nel 2016 e nel 2017 il cristianesimo e l’islam.
Gli obiettivi del progetto sono orientati a potenziare i processi educativi in quanto la convivenza multietnica e multiculturale tra soggetti autoctoni e nuovi immigrati non è un percorso spontaneo ma richiede inevitabilmente delle trasformazioni conoscitive in tutti i membri della società. In tal senso sia gli individui che la collettività dovranno abbandonare vecchi stereotipi e pregiudizi per adottare delle prospettive mentali, emotive, e conoscitive che possano permettere la reciproca conoscenza, lo scambio dialettico e l’integrazione tra gruppi diversi. A questo proposito diventa necessario comprendere che alla base di ogni cultura, la religione rappresenta spesso il nucleo più forte ed antico, che forgia l’identità degli individui e delle rispettive collettività condizionandone gli stili di vita. Infatti ogni credo religioso è strettamente connesso con l’agire dei propri adepti, regolandone i comportamenti tramite valori etici espressi con precetti, norme e regole. Ciò produce modelli diversificati di concepire la realtà, filtrati dalla dimensione religiosa che si manifesta sopratutto nei sistemi di relazioni tra individui e gruppi.
La consapevolezza di queste dinamiche diventa uno strumento indispensabile sia per comprendere la società in cui viviamo, sia per sviluppare strumenti di convivenza civile nella costruzione di nuovi scenari sociali, antropologici, e culturali. Questo processo può scaturire solo da un approccio che prende in esame la positività del contatto tra culture, approfondendone i rispettivi modelli, senza paure di possibili ed inevitabili contaminazioni tra diversi valori e prospettive.
in tal senso, ebraismo, cristianesimo e islamismo, possono essere esaminati non solo come matrici storico-culturali fondamentali nella cultura occidentale, ma anche come trasmettitori di strumenti educativi disciplinari ed etici, da riconoscere all’interno della società multiculturale odierna e da consolidare nei paradigmi pedagogici dei contesti di apprendimento primario e secondario.



Da qui puoi scaricare il depliant.


Per partecipare al convegno è necessario accreditarsi entro il 5 maggio scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Web: www.convegni.wix.com/religioni-educazione
Mobile: 3333288330 - 3405630918

Letto 423 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti
In primo piano
Canali Tematici