Mercoledì, 10 Agosto 2005 20:51

SalaBorsaEstate 2005

Scritto da  Gerardo

SalaBorsaEstate - Agosto 2005
Eventi in Italia e in Regione

Presentiamo la guida internet, a cura di Roberta Garofai, contenente dettagliate descrizioni di un ampio numero di siti selezionati.
Se vuoi, puoi scaricare la “guida” in versione PDF.


Il Festival L'Altro in casa intende esplorare la dimensione della Religione e del Sacro nel-la vita personale e sociale contemporanea attraverso il linguaggio espressivo che alla contempora-neità è più connesso: il linguaggio audiovisivo, quello del Cinema e della Televisione. Scopo del Festival è documentare, attraverso il linguaggio del Cinema e della Televisione, le diverse modalità con cui le comunità e culture del Pianeta esprimono tuttora i propri sentimenti religiosi e i propri rapporti con la dimensione sacrale della società. Il Festival, alla sua terza edizione, porrà a dialogo ed a confronto, sul tema della religiosità filmicamente documentata, la cultura di Tre paesi del Mondo: l'Italia (presente in ogni edizione, in quanto Paese ospitante il Festival), un altro Paese me-diterraneo, e l’altro Paese, quell'immenso Mediterraneo che è il Mondo intero.
www.asfer.it
www.sangimignano.com


Una manifestazione estiva ricchissima di appuntamenti organizzata per questa quarta edizione con-secutiva dalla Caledonian Academy of Tuscany di Lucca presso la Cittadella del Carnevale di Via-reggio. Gli eventi, di calibro nazionale ed internazionale, hanno lo scopo di rendere unico il festival Cittadella Jazz and More che, nelle prime tre edizioni, non ha mancato di attrarre i grandi nomi dello spettacolo e di catalizzare l’attenzione di critica e pubblico. Merito del fascino unico di un luogo come la Cittadella del Carnevale di Viareggio, che unisce la magia del Carnevale alla ma-gia della musica e dei grandi eventi.
www.versilia.org
www.musick.it


Il Camerino Festival, Rassegna internazionale di musica e teatro da camera che si svolge da 19 anni nell’incantevole cittadina ducale immersa nella campagna maceratese, è stato impostato anche quest’anno secondo il cliché delle ultime edizioni: vasto panorama di formazioni e repertori cameristici, condito dalla presenza di artisti di altissimo livello internazionale. La rassegna sarà or-ganizzata per temi: la musica antica, il grande repertorio dell’800, il teatro da camera del ‘900, il jazz da camera e la danza. Il tutto non certo perché il crossover è di moda, ma per la volontà di e-splorare le innumerevoli possibilità espressive del genere cameristico, che può spaziare tanto nei programmi, quanto nelle forme, con contaminazioni appunto nel jazz, nel teatro e nella danza.
www.gmicamerino.it
www.musica-classica.it


Ebbrezze, i parchi e i sapori dell’Umbria è un progetto ideato con l’obiettivo di pro-muovere le bellezze naturalistiche dell’Umbria, anche quelle meno conosciute e i prodotti tipici del territorio in un affascinante viaggio che sposa percorsi enogastronomici e naturalistici. L’evento prevede weekend del gusto (venerdì, sabato e domenica) fino al 21 agosto nei parchi dell’Umbria, luoghi particolarmente suggestivi per l’aspetto naturalistico-paesaggistico e interessanti per le tradi-zioni artigianali. Ogni appuntamento prevede visite guidate ed escursioni, a piedi, a cavallo o in bi-cicletta, degustazione gratuita di prodotti tipici con la possibilità di visita alle aziende produttrici, di assistere a dimostrazioni di cicli produttivi e praticare sport ambientali.
www.ebbrezze.com
www.finesettimana.it
www.natura.umbria2000.it


In suggestivi scenari all'aperto si svolge scenAria, il festival estivo della Provincia di Pesa-ro e Urbino e del Teatro Stabile delle Marche. Il festival avrà quest’anno come tema il "Mediterra-neo, ponte di culture" inteso come una grande area culturale, non propriamente segnata da confini geografici, ma da linee poetiche ed espressioni culturali, flussi di culture, spettacoli, danze e suoni nati dentro e fuori gli abituali confini europei, spazi dove si incontrano legami e radici culturali co-muni. Mediterraneo, ponte di culture, incontro di artisti e luogo di contaminazioni. In programma vere e proprie band interculturali, nate dall’interesse di confrontarsi, di "mischiarsi". Non si sono cercati i protagonisti "tout court" del Mediterraneo in senso geografico, ma artisti provenienti da diversi paesi e continenti, dall’Europa all’Africa fino a toccare l’Oriente. Culture a confronto: dalla tradizione napoletana a quella balcanica, dall’ebraica a quella palestinese.
www.cultura.marche.it
www.infopointspettacoli.it


Nate nel 2000 con l’intento di valorizzare le risorse locali attraverso la proposta di eventi di spetta-colo di qualità, le Feste Montefeltrane attraversano per un mese borghi e castelli delle val-li del Marecchia, del Conca e del Foglia. Percorrono rotte incrociate, stimolanti e divertenti, fra tea-tro, musiche popolari e colte. Incontrano artisti del miglior circuito nazionale e internazionale, pae-saggi mozzafiato, beni ambientali unici. Giunta al sesto anno la rassegna si conferma come uno de-gli appuntamenti più interessanti dell’estate marchigiana. Sette gli appuntamenti internazionali di questa edizione.
www.montefeltro.marche.it
www.montefeltrotour.it
www.amat.marche.it


Nell'estate 1913 viene presentato all'Arena di Verona il primo Festival Lirico, inaugurato con la rappresentazione dell'Aida di Verdi. Oggi, giunto alla 83º edizione, il Festival lirico più fa-moso e suggestivo continua ad incantare il suo pubblico, catturato dalla magia serenatrice della mu-sica. Del potere liberatorio e rassenerante della musica ne era a conoscenza anche Franz Kafka che, proprio nell'estate 1913, si trovava, anonimo cronista praghese, a Verona per l'inaugurazione della rassegna musicale. E anche lui, come molti altri, trovò nella suggestione musicale, un sollievo alle proprie "ossessioni". Verona, città evocata nella letteratura, nell'arte e nella musica (da Verdi a Puc-cini), si rivela, anche quest'anno, regina del panorama culturale internazionale. L'83º Festival Lirico propone 5 titoli (La Gioconda, Nabucco, Aida, la Bohème, Turandot) e oltre 50 spettacoli.
www.arena.it
www.nonsoloweekend.it


La nuova edizione di Estate Musicale di Gressoney La Trinité accompagnerà dolcemen-te le serate estive dei valdostani fino al 31 agosto. L'Associazione Amici della Musica di Gressoney propone una rassegna di concerti di musica classica e contemporanea di notevole interesse sia per l'alto contenuto artistico che per la riconosciuta capacità epressiva degli esecutori di fama interna-zionale. Situato a 1.644 metri s.l.m. è il paese più alto della valle del Lys, rinomata stazione alpina sia per gli sport invernali che per le escursioni sul gruppo del Monte Rosa. Qui verrete immediata-mente catturati dalla calda accoglienza e dal panorama incantevole. Potrete ammirare le tipiche co-struzioni walser (nome della popolazione locale), gli stadel, strutture in pietra e legno che poggiano su corte colonne a forma di fungo.
www.gressoneymusica.it
www.gressoneyonline.it
www.montagneinvalledaosta.com


I Suoni delle Dolomiti è un festival di musica in quota, una manifestazione unica nel suo genere, che raduna musicisti da tutto il mondo sulle montagne più belle dell'arco alpino. L'idea di fondo è semplice e affascinante: unire le grandi passioni per la musica e la montagna, per l'arte e l'ambiente in un ciclo di concerti all'insegna della libertà e della naturalità. La formula prevede un'e-scursione a piedi dal fondovalle fino a radure e conche nei pressi dei rifugi, teatri naturali in cui la musica viene proposta in piena sintonia con l'ambiente circostante. Al Festival partecipano musicisti di fama internazionale e amanti della montagna che nel rispetto dell'ambiente si uniscono al pubbli-co e raggiungono a piedi i luoghi dei concerti, strumento in spalla. In cammino verso l'arte e la na-tura.
www.isuonidelledolomiti.it
www.trentino.to


Poco oltre la città di Aosta, dirimpetto allo sbocco della valle di Cogne, il castello di Sarre domina sul poggio terrazzato ricco di vigneti, che godono dell'ottima posizione soleggiata. Qui si svolge la 4ª edizione del Festival Internazionale di Sarre, prestigioso evento musicale con artisti di grande caratura. Protagoniste la musica lirica, sinfonica, barocca ed etnica eseguite da grandi inter-preti. Il castello è celebre soprattutto per essere stato residenza dei Savoia: qui alloggiava Vittorio Emanuele II quando si avventurava in battute di caccia valdostane e si intratteneva nella Gran Sala da gioco, in cui vengono presentati i concerti da camera del Festival.
www.festivalsarre.it
www.comune.sarre.ao.it
www.aostavalley.com


Dopo il successo di critica e di pubblico della prima edizione ritorna a Tuscania il Festival Pae-saggi di Suoni. Il festival nato nel 2004 sullo sfondo spettacolare della città di Tuscania in pro-vincia di Viterbo, è stato concepito sin dall’inizio come una manifestazione capace di porre la dovu-ta attenzione ad un rapporto equilibrato tra gli spazi suggestivi del centro storico e le perfor-mance degli artisti. Scenario della manifestazione alcuni degli spazi piu' significativi della citta' vi-terbese, dai resti estruschi alle basiliche romaniche agli impianti medievali, dove si alterneranno concerti, performance musicali, danza contemporanea, installazioni sonore, percorsi d'ascolto, even-ti e espo-sizioni di strumenti.
www.rockol.it
www.allaboutjazz.com


Il Festival Barocco, la prestigiosa rassegna musicale verrà aperta il 13 agosto a Tuscania nella basilica di San Pietro. Il Festival unisce il fascino e la spettacolarità dei grandi concerti di mu-sica classica ad altrettanto importanti spazi scenici, patrimonio artistico e culturale della Tuscia, ter-ra ricca di storia e tradizione. Questa rassegna musicale, al centro dell'attenzione dei critici per l'alta qualità dei protagonisti e delle loro proposte musicali, può vantare storia e qualità, due prerogative fondamentali per il successo della manifestazione. Una strategia vincente del Festival Barocco è il saper coniugare insieme il piacere per la musica con quello della scoperta di un territorio: si comin-cia in agosto con un programma itinerante che permette di assaporare i tesori artistici, architettonici e ambientali del territorio.
www.aliamusica.net
http://it.salzburg.info


A metà strada lungo gli assi viarii, antichi e moderni, tra Firenze e Roma si incontra Orvieto, città in simbiosi con la rupe di tufo su cui è costruita ed esempio eccezionale di integrazione tra natura e opera dell'uomo, in un territorio ricco di borghi che hanno origine in epoca medievale. Visitare Or-vieto è come attraversare la storia, perché vi si ritrovano, stratificate e concentrate, in uno spazio fi-sico precostituito, le tracce di ogni epoca per quasi tre millenni. Nella città umbra si trova il Palazzo del Gusto, sede dell'unica Enoteca Regionale dell'Umbria, che presenta dal 4 luglio all'11 settembre, Cantine alla ribalta, una rassegna estiva delle principali cantine che si trovano lungo le quattro Strade dei Vini della regione. I vini di ciascuna Cantina saranno in degustazione guidata per un'intera settimana.
www.comune.orvieto.tr.it
www.umbriaonline.com
www.cittaslow.net


Barga, splendido e antico borgo medioevale tra i più belli d' Italia, sintesi di bellezza e cultura, ospi-ta il Barga Jazz, Concorso che dà la possibilità ai musicisti interessati, di avere a disposi-zione una Orchestra Professionale di alto livello consentendo di verificare le proprie capacità e di presentare il proprio lavoro ad un pubblico qualificato e ad una giuria internazionale. A questo, che è l’essenza della manifestazione ed anche ciò che la qualifica sul piano culturale, si aggiungono una serie di concerti, convegni, proiezioni, mostre, musica on the road, ecc., che trasformano il concor-so, che pure ha un impianto culturale ed accademico, in una festa animata e divertente anche per chi non è particolarmente appassionato di jazz. Il concerto di apertura del festival si terrà il 21 agosto al Teatro dei Differenti.
www.toscanamusiche.it
www.comune.barga.lu.it


Il Festival Internazionale Figure Animate, la più importante manifestazione dedicata ai ra-gazzi svolta in Umbria, è tra i festival più grandi del settore in Europa. Comprende tutti i generi del teatro di Figura, spazia dal teatro di ricerca, dal micro-teatro alle grandi produzioni da palcosce-nico. Si svolge ogni anno nella cornice del Parco S. Anna di Perugia, in arene all'aperto attrezzate per l'occasione. Il primo giorno si inaugura nel Centro storico con spettacoli in strada. Da alcuni an-ni è un appuntamento atteso e frequentato da gran parte degli operatori del settore i quali trovano un'ampia vetrina di spettacoli e sempre nuove compagnie emergenti. Il Festival ha come primo ob-biettivo quello di essere un evento mirato ad attivare la comunicazione, il confronto tra diversi arti-sti provenienti da diverse culture e il pubblico.
www.folclore.it
www.eventiculturali.org/programma.html


38° edizione del Festival delle Nazioni, nato a Città di Castello nel 1968 con lo scopo di valorizzare il patrimonio artistico dell’Alta Valle del Tevere, diffondere la cultura e il gusto musica-le e occupare uno spazio di qualità nelle manifestazioni culturali italiane ed europee di maggior pregio. L’asse culturale del Festival si è caratterizzato sin dai primi anni per la scelta di una Nazione ospite che è stata messa in grado di presentare al pubblico il meglio della propria produzione musi-cale in scenari naturali ed architettonici particolarmente suggestivi. In questo contesto il contributo offerto dal Festival delle Nazioni all' integrazione europea attraverso l’arte e la cultura è stato uni-versalmente apprezzato. I concerti del Festival si svolgeranno in diversi paesi dell’Alta Valle del Tevere, permettendo così allo spettatore di scoprire borghi medievali, centri storici di pregio, sfondi naturali affascinanti per le produzioni artistiche.
www.festivalnazioni.com
www.umbriaearte.it


Gubbio No Borders Summer Festival vede la luce nell’estate del 2002 tra lo scetticismo dei più e la convinzione di pochi, nasce come proposta culturale aderente alla sua città, prevedendo concerti e spettacoli all’aperto dove ritrovarsi per riscoprire le piazze medievali. In appena due sta-gioni riesce a ritagliarsi uno spazio importante tra i festival nazionali diventando uno dei più inte-ressanti e seguiti. Il contenuto artistico di prim’ordine, la formula originale che coniuga il jazz con il teatro di satira e con la canzone d’autore, la realizzazione dei concerti nelle piazze più suggestive di Gubbio sono gli elementi che ne caratterizzano il profilo rendendolo un evento unico e magico. Nel-l'edizione 2005 si esibiranno i migliori musicisti italiani ed alcuni tra i più noti nomi della tradizione afro-americana.
www.gubbio-altochiascio.umbria2000.it
www.comune.gubbio.pg.it


Orientoccidente è un festival itinerante, di profilo internazionale, integrato nel territorio del Valdarno Aretino. Un festival delle Culture Musicali e delle Culture, che privilegia il “meticcia-to musicale”, gli ensemble che raccolgono musicisti italiani e provenienti da altri paesi. Musiche che rappresentano un incontro di saperi e di amicizie, contaminazioni e ricerca di sintesi, che ci condu-cono in quella che di solito consideriamo l’immensa periferia del mondo. Strumenti potenziali di accoglienza, di rispetto reciproco, di integrazione. Strumenti di pace. In questo senso, il Mediterra-neo è il punto di partenza e di arrivo. E’ una cultura, uno stato d’animo, una concezione del tempo e una relazione solidale tra i popoli. Un punto d’incontro fra Oriente e Occidente, anche oltre i suoi confini, oltre le coste che esso geograficamente bagna.
www.officinedellacultura.org
www.cultura.toscana.it


Un parco magnifico a due passi dal Colosseo, tranquillità, fresco e soprattutto concerti straordinari. Villa Celimontana Jazz è uno dei festival jazz più lungo in Europa. Ha preso il via l' 8 lu-glio e prosegue fino al 3 settembre. Tante piccole rassegne compongono questa manifestazione: quella dedicata al Brasile, al tango, al jazz elettronico, al funky, al blues, al jazz slovacco, alla Da-nimarca, senza dimenticare “Chitarre a mezzanotte”, una serie di concerti acustici dopo la mezza-notte. Oltre ai concerti, nel corso della manifestazione si terranno manifestazioni culturali, mostre e installazioni. La villa si trova sul colle del Celio; il giardino, arricchito di marmi antichi, bassorilie-vi, palme, piante esotiche e persino di un obelisco, divenne luogo di sosta per i pellegrini che face-vano il giro delle sette chiese.
www.villacelimontanajazz.com
www.allaboutjazz.com
www.rimamedia.com


Il Palio di Siena, città di vicoli stretti e nobili palazzi ognuno ricco di storia, é la più famo-sa, la più bella, la più profondamente sentita tra le manifestazioni popolari italiane, che assomma e porta al massimo potenziale le caratteristiche di una festa insieme religiosa e civile, di un affasci-nante spettacolo, di una riesumazione storica culturale e culmina in una sfrenata corsa di cavalli nel-la quale si realizzano e si esaltano l'orgoglio e l'ardente spirito di competizione delle Contrade. La corsa ha luogo al termine del Corteo Storico, verso le 19.00, i cavalli dovranno compiere tre giri di pista per circa 1000 metri e solo al primo arrivato è riservata la gloria della vittoria. Anche il cavallo "scosso", ossia senza fantino, può riportare la vittoria per la sua contrada.
www.ilpaliodisiena.com
www.ilpalio.org
http://it.wikipedia.org/wiki/Palio_di_Siena


Ritorna anche quest'anno nella suggestiva cornice del Castello Ducale la terza edizione del Festival Corigliano Calabro Fotografia, la rassegna che si è da subito guadagnata un’ottima fama per l’alto livello delle proposte. Dal 25 giugno al 31 agosto l'evento, prodotto dal-l'assessorato alla cultura e al turismo del Comune di Corigliano, vedrà impegnati autori ed esperti del mondo del-la ricerca e della produzione delle immagini fotografiche. L'iniziativa è nata tre anni fa per divulga-re in Italia e nel mondo le immagini di uno straordinario territorio di Corigliano, così ricco di pre-ziosi siti d’arte e di bellezze naturali. Sono in programma anche presentazioni di libri, mostre e in-contri con gli autori.
www.informatissimafotografia.it
www.nikonclubitalia.it


Situata nel cuore della Toscana, Siena si trova al centro di un vasto paesaggio collinare, tra le valli dell'Arbia, dell'Elsa e della Merse, tra le colline del Chianti, la Montagnola e le brulle Crete Senesi. Ed è in questo scenario che si apre la grande estate di Siena Jazz, 35a edizione, e tornano i seminari internazionali con i corsi di alta qualificazione, i concerti e le jam session. Oltre duecento allievi provenienti da tutta Europa, sotto la guida di docenti di primissimo livello, saranno protago-nisti di un ricco calendario di eventi che porterà il jazz in molti luoghi della città e della provincia trasformando Siena in un laboratorio musicale. Immancabili gli originali e inediti appuntamenti in alcune Contrade di Siena, che dal 29 luglio al 4 agosto ospiteranno trascinanti "Jam session". Sulle note del jazz sarà possibile scoprire anche i meravigliosi dintorni.
http://www.terresiena.it
www.sienajazz.it


A picco sul mare tra Santa Margherita e Portofino, fondata nel 1361 da un piccolo gruppo di monaci benedettini, l'Abbazia della Cervara è oggi principalmente luogo di eventi. Di particolare rilevanza è il giardino all'italiana, unico conservato in Liguria, che si estende su due livelli raccorda-ti da pergole e gradini. Nella parte inferiore, le siepi di bosso (Buxus sempervirens L.) abilmente potate a formare disegni geometrici quali coni e coni gradonati. Tra le varie specie si trovano colo-ratissime strelitzie, piante di agrumi e, ancora, oleandri e pini di Aleppo, un secolare albero del pepe e capperi rosa. Sul lato est del giardino inferiore il pergolato è coperto da un glicine viola ultraseco-lare. La parte superiore del giardino, durante la fioritura, espande un delizioso profumo di gelsomi-no.
www.cervara.it
www.grandigiardini.it


Suoni e Luci a Villa Borghese, uno spettacolo che rimette in scena, con l’ausilio di mezzi tecnologici all’avanguardia, la storia di uno dei musei più importanti al mondo e che si propone una grande ambizione: generare, anche in Italia, una tradizione di spettacoli di suoni e luci, cercando di rinnovarla attraverso l’utilizzo di tecniche del racconto propriamente teatrali, per trasmettere agli spettatori un rinnovato interesse per la storia dell’arte. I fregi, le statue, i rilievi e i busti, oltre 350 pezzi greci e romani, oggi parte della preziosa collezione di antichità classiche del Museo del Lou-vre, torneranno per il tempo del racconto al loro posto accompagnando la narrazione della storia della Villa, dagli splendidi bassorilievi tratti da sarcofagi classici che ornavano il timpano centrale, alle statue che narravano, sulla facciata, l’epopea della famiglia Borghese.
www.ticketeria.it
www.viaggimagazine.it
www.villaborghese.it


Nello splendido scenario del Parco della Maremma si svolge la XVII edizione di Festambiente, il Festival Internazionale promosso da Legambiente: oltre 20 mila metri quadrati a disposizione, più di 100 stand espositivi. Nella grande area espositiva stand di Ministeri, Parchi, Regioni, Province e Amministrazioni locali, presentano progetti per la tutela del territorio, la promozione dei prodotti tipici, le attività nel campo della conservazione dei beni culturali, le azioni innovative per la "sostenibilità urbana". In uno scenario privilegiato che ne fa il luogo ideale da cui partire alla volta di escursioni ed esplorazioni del vasto patrimonio ambientale e paesaggistico del territorio: l’area archeologica di Roselle, il Parco della Maremma, le testimonianze etrusche di So-vana, Sorano e Pitigliano, il Parco faunistico del Monte Amiata sono solo alcuni dei mille itinerari possibili per i visitatori di Festambiente, che si svolge a poca distanza da alcune delle più belle spiagge e località balneari italiane.
www.festambiente.it
www.tuttomaremma.com


IV edizione della rassegna internazionale del Cinema Muto musicato dal vivo. Il Festival si svolge ogni anno nel mese di agosto e si divide in tre principali sezioni: il Concorso Giovani, la Se-zione Big e Lavori in Corto (nel Teatro Romano di Aosta) che prevede la "musicazione" di film d’epoca (di Chaplin, Lubitsch e Méliès) con una colonna sonora creata ad hoc da musicisti affermati (sezione Big) ed emergenti (sezione Giovani). Il Concorso Giovani è una rassegna monotematica di medio e cortometraggi muti musicati dal vivo da giovani compositori e musicisti, mentre la Sezione Big ospita grandi personalità della scena musicale internazionale, senza nessuna distinzione di ge-nere, alle prese con pellicole mute d’epoca. Ogni anno, vengono pubblicati un catalogo con saggi di approfondimento sui film presentati e interviste ai musicisti coinvolti e un cd con le migliori musi-cazioni del concorso giovani.
www.stradedelcinema.it
www.cinematografo.it


L’Isola Tiberina ha un altissimo valore simbolico, storico e culturale. Fin da epoca pre-romana l’Isola è stata luogo vivace di scambi sia culturali che economici e tuttora conserva un alone di sug-gestiva spettacolarità, con i suoi scorci inimitabili, accompagnati dal dolce fragore del Tevere, che riecheggia tra le arcate degli antichi ponti, sottolineando il forte legame della città con il suo passa-to. Inoltre, la sua posizione strategica nel cuore della Città Eterna, la rende luogo eletto per avveni-menti di ampio rilievo e spettacolarità. Ed è in questa cornice che si svolge l'International Film Festival giunto alla XI edizione. Il tema attorno a cui ruota l’intera Manifestazione è la rievo-cazione degli anni ‘50 e ’60, in quanto passaggio d’epoca di grandissimo fervore creativo, con par-ticolare interesse da rivisitare, alla scoperta dei segreti di quella vivacità che ha portato ad una cre-scita esplosiva l’Italia, rendendola maestra di stile, moda, cinema, design anche a livello interna-zionale.
www.isolatiberina.it


Seconda edizione di BeatPark International Dance Festival. Il programma del festival è co-stituito da quattro appuntamenti settimanali e offre al pubblico una sequenza di performance affida-te ai più grandi nomi della musica elettronica internazionale. Un nome su tutti è quello Fat Boy Slim, eroe tanto delle classifiche quanto dei critici musicali più esigenti, che approda per la prima volta a Roma, atteso da sempre trova qui l'occasione e il luogo ideale per potersi esibire. Il BeatPark sarà lo spazio protagonista di questo evento. Un luogo che offre l'armonia tra il verde, le dimensio-ni, le qualità tecniche e l'accessibilità nel cuore della città. Nove settimane di appuntamenti con i più grandi artisti della scena dance internazionale.
www.beatpark.it
www.musicalnews.com


Il Festival Puccini, quest'anno alla 51° edizione, è nato il 24 agosto 1930 in un teatro prov-visorio con il palcoscenico costruito su palafitte infisse nel lago dove una compagnia d'opera itine-rante rappresentò La Bohème. Torre del Lago, sede del Festival, si trova sul litorale toscano, tra Lucca e Pisa. Ogni anno il Festival è una meta ambita per gli appassionati di musica lirica ed ospita 40.000 spettatori nel suo Teatro all'Aperto, a pochi passi dalla Villa dove Puccini visse e lavorò. Il Grande Teatro all’aperto permette di fruire la rappresentazione lirica con l’ambiente circostante, a-perto alla visione suggestiva del Lago di Massaciuccoli, incorniciato dalle Alpi Apuane, immerso in una natura lacustre unica in Europa.
www.puccinifestival.it
http://tempolibero.po-net.prato.it


La 12a edizione del festival Civitanova danza si pone come obiettivo di confermare e ap-profondire la propria fisionomia d’intervento, così come si è venuta strutturando nelle precedenti undici edizioni che compongono la sua storia. “Civitanova danza tutto”, lo slogan che accompagna la manifestazione dallo scorso anno, testimonia da un lato la tensione ad una ‘onnicomprensività dello sguardo’ per le differenti tipologie di danza, ma vuole anche essere una definizione geografi-ca: Stati Uniti, Inghilterra, Cuba, Francia, Russia e naturalmente Italia sono i rappresentanti del mondo che il festival vuole riunire in sé. Il 2 agosto spazio alla danza hip-hop con la compagnia americana Puremovement guidata da Rennie Harris, il 5 agosto il palcoscenico del Teatro Rossini si trasformerà in un lago ghiacciato per ospitare il Balletto sul ghiaccio di San Pietroburgo.
www.civitanovadanza.it
www.amat.marche.it


27a edizione del Vignaledanza, la manifestazione che ha fatto conoscere il Monferrato a livello internazionale. Grandi star e giovani promesse della danza mondiale ma non solo: il presti-gioso Festival e il divertente e frequentatissimo stage si aprono al canto, alla musica, alla prosa e al-l'arte figurativa. Con il Festival si rinnova una formula ormai di successo: il fascino del linguaggio gestuale e le suggestioni del paesaggio, naturale e artistico, ricreano ogni volta in uno dei luoghi più caratteristici del Monferrato, un clima di animazione cosmopolita, nel quale trovano spazio le più diverse tendenze della danza, dalla classica alla contemporanea, dal flamenco al musical, dal tango al jazz. Nell'evento si combinano le particolari emozioni dello spettacolo dal vivo e della creatività dell'invenzione artistica.
www.vignaledanza.com
www.vignalemonferrato.com


Il Mediterraneo è sempre di più una tendenza di moda nelle nuove produzioni e proposte musicali. Il che è certo una garanzia del potenziale interesse che il tema può suscitare negli ascoltatori più av-veduti. Lasciata ad altri l’interpretazione di mediterraneità come improvvisazione, nella rassegna musicale di Kals’art, il tema del Mediterraneo sarà l’occasione per una ricerca in profon-dità nelle stratificazioni, influenze reciproche, richiami sotterranei che costituiscono il patrimonio comune di quelle culture che hanno nel Mediterraneo il tessuto connettivo e la fonte di identità. Una ricerca di cui i tre concerti proposti saranno solo tappe, provvisori punti di arrivo. Sarà proprio la storia dei luoghi e delle culture a costituire il “filo rosso” della ricerca che si va a intraprendere. Un’operazione di scavo, interpretazione, e riproposta che è - non solo apparentemente - analoga e parallela a quella condotta sul patrimonio architettonico dell’area.
www.kalsart.it
www.palermoweb.com/lapis/kals05.asp


Al Teatro di Verdura, sede estiva della Fondazione Teatro Massimo di Palermo, un sus-seguirsi di operetta, danza, musica classica, pop e jazz. Iniziativa interessante quella di avvicinare mondi che sembrano così diversi, ma che hanno il pregio di innescare curiosità reciproche tra gli appasionati dei vari generi. Quindici serate per dieci spettacoli che vedranno protagonisti diverse star come Craig David, The Keith Emerson Band, Joaquin Cortés che torna dopo alcuni anni al Tea-tro di Verdura con il suo nuovo spettacolo: "In Mi soledad". Cortés unisce il fuoco e la sensualità dello zapateado, il flamenco andaluso, con una vena malinconica che nasce da un viaggio interiore.
Da non perdere i suggestivi concerti al tramonto nel giardino della Filoxenia.
www.teatromassimo.it
www.charta.it


Note di Notte, il Festival che per il quarto anno consecutivo traccerà un itinerario musicale attraverso la provincia di Ragusa sulle vie del jazz, della canzone d’autore, della musica etnica e di quella classica contemporanea. Presenze musicali prestigiose in dieci appuntamenti che rappresen-teranno una vera “caccia al tesoro” paesaggistico, architettonico (siamo in terre di barocco Patrimo-nio dell’Umanità, ma anche di splendidi esempi di architetture rurali). Dai monti al mare, tutta la provincia iblea sarà attraversata da Note di Notte. Gran finale il 26 Agosto a Villa Anna (Ispica) con l’unica data siciliana del pianista e compositore Michael Nyman, autore di tante colonne sonore - su tutte “Lezioni di piano” di Jane Campion – che per l’occasione sarà accompagnato dalla sua band composta di 11 elementi.
www.notedinotte.it
www.ragusaonline.com
www.allaboutjazz.com


Ogni anno si svolge sul Lago di Garda l'appassionante Palio delle Bisse per la conquista della “Bandiera del Lago”, la più importante e folkloristica manifestazione remiera del Lago di Garda. Ogni bissa – tradizionale imbarcazione dal fondo piatto la cui origine risale al XV secolo ed al dominio di Venezia – è condotta da quattro vogatori che remano in piedi, a remi alternati, con lo stile dei pescatori gardesani. La 38ª edizione della manifestazione remiera propone sette regate di qualificazione per concludersi ad agosto con la grande sfida finale per l’assegnazione di un antico vessillo che si tramanda di paese in paese lacustre da molti anni. La prima notizia di una regata sul lago di Garda risale al 1548.
www.legabissedelgarda.it
www.gardaworld.com


Sulle splendide Riva del Garda, Torbole e Arco, cittadine affacciate sul Lago di Garda, proseguono le numerose regate, dove il vento che soffia da sempre ha consentito il consolidarsi di una lunga tradizione velica. Dal 24 marzo al 23 ottobre un fitto programma di Regate Veliche e di Windsurf. Elemento di grande richiamo per gli appassionati di vela e di windsurf è il vento che sul lago di Garda, nei momenti di maggior intensità, soffia con il vigore degno di una sponda ocea-nica. E’ un vento per esperti che costituisce l’anima dei grandi eventi velici che hanno trovato pro-prio sul Garda una collocazione di grande prestigio grazie all’attività dei locali circoli velici e di surf conosciuti a livello internazionale: la Fraglia Vela Riva del Garda, il Circolo Vela Arco, il Cir-colo Vela Torbole, la Lega Navale Italiana di Riva del Garda e il Circolo Surf di Torbole.
www.gardaworld.com
www.fragliavelariva.com


Musica e Suoni dal Mondo, giunto all’ottava edizione, si configura tra le manifestazioni di maggior rilievo nell’area Toscana sia per la qualità delle proposte musicali che per il riscontro di pubblico che la rassegna ha sempre riscosso nelle passate edizioni, visto anche il carattere del pro-gramma costruito fin nei minimi dettagli. Carrara come un caleidoscopio musicale tra il mare e le Alpi: ospitando musicisti provenienti da ogni parte del mondo, la città si anima di colori, suoni ed atmosfere cosmopolite che le restituiscono il ruolo di finestra sul mondo che ha sempre avuto grazie anche alla sua posizione geografica e alla attività mercantile che la contraddistingue. Il festival vuo-le essere un confronto tra le culture dei popoli del mondo, un percorso approfondito sulla strada del-la world music e le sue contaminazioni con il pop e la musica contemporanea.
www.toscanamusiche.it
www.eventimusicpool.it


Con ventidue edizioni alle spalle Grey Cat Festival si presenta come una delle manifesta-zioni più prestigiose e longeve nel quadro nazionale dei festival di musica jazz, con la partecipazio-ne di importanti artisti di livello internazionale e nazionale ed un nutrito programma di produzioni originali. Parte dal 15 di agosto e si muoverà, come di consuetudine, nella provincia di Grosseto coinvolgendo i comuni di Follonica, Scarlino, Massa Marittima, Zavorrano, Pontieri, Monte Roton-do Marittimo, Roccastrada, Porto S. Stefano e Capalbio.
www.comune.follonica.gr.it
www.toscanamusiche.it
www.eventimusicpool.it


Parte dalle tradizioni più antiche delle arti sceniche, traghettate nei gusti del grande pubblico del 3° millennio e in particolare dei suoi giovani, il prezioso cartellone della VIII edizione del Paestum Festival, la suggestiva kermesse di lirica, danza, musica e teatro, in scena nell' area archeologi-ca dei Templi di Paestum dal 7 al 20 agosto. Nuovi bohèmiens, pathos tristemente attuali, risate in-telligenti made in “Naples”, sensuali giochi virtuosistici di “punta e tacco” e favoli-stici viaggi dan-zati nel mito ellenico e, ancora, melodie allo stato puro e l’ormai immancabile even-to con un fe-nomeno rivelazione della musica leggera italiana. L’apertura “ufficiale” del cartellone lunedì 8 ago-sto sarà affidata come di consueto alla grande opera lirica: con un’orchestra di settanta elementi sarà messa in scena La Bohème di Puccini.
www.danzateatro.net
www.teleagenda.it
www.infopaestum.it


Lasciatevi rapire dall’armonia dei versi e dalla melodia delle note in una notte stellata. Lasciatevi rapire da Musica delle stelle, la rassegna di suoni e poesia promossa dal museo Tridentino di Scienze Naturali. Quattro appuntamenti serali immersi nella natura, dal 9 luglio al 10 agosto, ci conducono lontano dal caos e dal caldo della città facendoci assaporare le bellezza e il fascino del crepuscolo sul Monte Bondone, sopra Trento. L’iniziativa, giunta alla seconda edizione, avrà quest’anno come filo conduttore la bellezza, da cogliere attraverso la contemplazione della natura, l’ascolto delle poesia e dei suoni. Gli appuntamenti, tutti alle Viotte, propongono brevi letture in forma libera tratte da opere dedicate alle stelle e, a seguire, un concerto che ripercorre le suggestioni celestiali interpretato da artisti di fama internazionale. A conclusione delle serate sarà possibile os-servare degli astri nel cielo estivo, guidati dagli esperti del museo.
www.trentinocultura.net
www.inalto.org


Il Giardino Botanico Alpino delle Viotte si estende per oltre dieci ettari nel cuore di una delle zone più suggestive della montagna di Trento ed è uno dei più antichi e più grandi delle Alpi. Fu fondato alla fine degli anni ’30 per promuovere la conoscenza e la salvaguardia della flora alpi-na. La piana delle Viotte, famosa per le sue praterie ricche di fiori, a 1500 m di quota, è ben esposta a sud e ricca di acque provenienti dalla vicina torbiera. Si coltivano oltre 1000 specie di piante alpi-ne provenienti dai principali gruppi montuosi della Terra. Il Giardino roccioso si estende per circa 1 ettaro ed è circondato da prati e boschi per altri 10 ettari. I Giardini Botanici sono i custodi della biodiversità vegetale e si impegnano a coltivare le specie in pericolo di estinzione e a conservarne i semi. L’arboreto annesso al Giardino presenta gli ambienti di montagna più caratteristici (prati, fio-riti, boschi, arbusteti, torbiere, prati umidi), gli alberi (faggio, pino silvestre, sorbo, pino cembro, la-rici, betulla). Un nuovo itinerario è dedicato anche ai licheni.
www.mtsn.tn.it


Nell’anno mondiale della fisica, assieme alla mostra interattiva I giochi di Einstein, la Primavera della Scienza fiorisce a Trento fino al 27 agosto con un ventaglio di iniziative dedicate alla diffusione della cultura scientifica. Una nuova stagione ricca di occasioni d’incontro e di proposte per dialogare e divertirsi con la scienza.
www.laprimaveradellascienza.it
www.mtsn.tn.it
www.lameladinewton.it


Andar per Malghe è una manifestazione che propone centinaia di appuntamenti in tutte le valli del Trentino. Poste nel mezzo di verdi pascoli alpini, in un contesto naturale davvero unico, le malghe, tipiche abitazioni estive dei pastori, si raggiungono dopo una facile camminata spesso in compagnia delle guardie del parco o delle guide alpine. Arrivati a destinazione, si incontrano e si conoscono gli allevatori che qui, oltre ad occuparsi del bestiame, devono produrre il burro, il for-maggio e poi con cura farlo stagionare. Con il malgaro si condividono tutti i momenti della giorna-ta, ma anche i gesti e i momenti più semplici ed autentici della sua vita. È il casaro stesso ad illu-strare le consuetudini dell’alpeggio, a mostrare come si mungono le mucche, si pulisce la stalla, come dal latte attraverso tutte le fasi della lavorazione si produce il gustoso formaggio.
www.finesettimana.it
www.valledinon.tn.it


Terzo Festival dei girovaghi, dal 2 luglio al 28 agosto 2005. Cinque comuni della Val Ta-ro, in provincia di Parma, galvanizzati da un generoso intento: valorizzare le grandi risorse naturali e artistiche di queste zone dell’Appennino parmense, da cui prese le mosse la leggenda degli artisti girovaghi. Una sequenza di eventi di grande richiamo emozionale, dal momento che l’arte dei giro-vaghi si può, ben a ragione, considerare una fetta di storia della Val Taro, diventata un capitolo im-portante della cultura nazionale. Gli artisti girovaghi (saltimbanchi, musicisti, teatranti, mimi, clown, orsanti) animeranno, con le loro colorite e colorate esibizioni, vie e borghi dei cinque paesi protagonisti della grande kermesse estiva.
www.turismo.parma.it
www.finesettimana.it
www.valtaro.it/manifestazioni


Il Museo della Rosa Antica nasce nel 2003 con la precisa missione di raccogliere, coltiva-re e rendere disponibili al pubblico la maggiore quantità possibile di rose antiche esistenti al mondo, riunendole in un luogo unico: il Giardino del Museo. Il Museo sorge a Serramazzoni (420 m.slm, 25 km da Modena), su una superficie di 43 ettari, su cui si estendono giardini, sentieri, fiori e profumi, di cui due dedicati esclusivamente a circa 1000 varietà di rose antiche. Ogni sottogenere di rosa, ogni sezione, ogni gruppo è stato diviso dagli altri da vialetti di erba larghi circa due metri; questi vialetti seguono semplicemente le curve di livello del territorio al fine di rendere agevole il percorso e facile la manutenzione. Di ogni specie è indicato il nome, la data, l'autore e la provenienza.
www.museoroseantiche.it
www.museimodenesi.it
www.gardenrepublic.it


Ferrara Buskers Festival è una rassegna non competitiva dei migliori musicisti di strada del mondo. In termini di tradizione e dimensione è il più importante festival di questo genere. Nel 2004 circa 800.000 persone, provenienti da ogni parte di Italia e con una significativa presenza di turisti stranieri, hanno affollato i 200.000 metri quadrati di splendido palcoscenico medievale e ri-nascimentale del centro storico cittadino. Ogni anno l'organizzazione invita a proprie spese 20 gruppi, ma a questi se ne aggiungono molti altri. Nel corso dell'ultima edizione 757 artisti, di 26 na-zioni, hanno presentato 246 spettacoli per un totale di 1218 rappresentazioni. Il risultato è fantasti-co: Ferrara nella settimana del festival si trasforma in una città in musica, una città per suonare, che ad ogni angolo disvela inedite atmosfere, tra antiche e nuove musiche, alla scoperta di sonorità fa-miliari o lontane.
www.ferrarabuskers.com
www.estreet.it


Lungo la strada che da Brisighella porta al Parco Carnè, si trova l’interessante Parco Carsico della Tanaccia: un’ex miniera di gesso e numerosi fenomeni carsici tra cui spicca l’importante complesso della grotta Tanaccia, il più noto dell’intera Vena del Gesso romagnola. La visita alle gallerie della cava Marana, tra pilastri gessosi e un piccolo laghetto sotterraneo, permette di rilevare l’importanza della pietra gessosa nella storia economica locale, mentre di estremo interesse archeo-logico risulta il “cavernone preistorico” della Tanaccia, che ha restituito tracce di frequentazione umana a partire addirittura dall’età del Rame. La grotta Tanaccia, priva di illuminazione artificiale, può essere oggetto di un’avventurosa ed insolita esplorazione speleologica grazie alla quale percor-rere gallerie, meandri e strettoie scavate nella roccia gessosa da un torrente sotterraneo, ammirando particolari forme carsiche come pendenti, colate stalattitiche o concrezioni mammellonari.
www.comune.brisighella.ra.it
www.appenninoromagnolo.it


Visita guidata al Giardino delle erbe di Casola Valsenio con tre possibili itinerari: Le par-celle coltivate, Gli oli essenziali, Le erbe aromatiche. Si arriva a Casola Valsenio risalendo la Valle del Senio, tra dolci colline lavorate in ordinati filari di viti e subito ci si trova immersi in un'atmo-sfera calda e riposante. Qui si trova il Giardino delle Erbe, che nasce nel 1938 ed è un giardino bo-tanico con l'obiettivo di conservare e coltivare piante di interesse medicinale e aromatico. Entrato a far parte del Sistema Museale della Provincia di Ravenna nel 2003 il Giardino ha sempre svolto un' importante funzione didattica e divulgativa, garantendo la conservazione di oltre 400 specie di erbe officinali ed aromatiche, autoctone e non. Oggi il Giardino occupa quattro ettari di terreno, ed è una mostra permanente di piante aromatiche, medicinali, da essenza, da cosmesi e mellifere.
www.ilgiardinodelleerbe.it


Palazzo Fantini è lo splendido risultato di una serie di costruzioni stratificate attraverso i secoli. La struttura originale risale al Seicento, ma è solo alla metà del secolo successivo che il palazzo ha as-sunto l'attuale fisionomia. Al Novecento risalgono le pregevoli decorazioni Liberty. Sono state re-cuperate fedelmente le scuderie, le cantine, le due ampie corti e i granai, tipici delle antiche tenute signorili di campagna. Parco e giardino all'italiana sono un gioiello di notevole fascino; la parte al-lestita a parco ospita specie ricorrenti nei grandi giardini paesaggistici italiani: oltre a lecci, ippoca-stani, tigli, pioppi bianchi, agrifogli, Abies pinsapo, fanno bella mostra di sé conifere come Pinus nigra e soprattutto maestosi cedri. I prati, le vasche di ninfee, le aiuole di rose antiche, le bordure miste, i festoni di bergenie, in questo suggestivo scenario si svolge la Rassegna Musica Am-biente, all'interno del Festival Suoni Di Vini.
www.grandigiardini.it


Piazza d'Estate a Forlì offre un cartellone ricchissimo di appuntamenti: tredici rassegne, cinquantasei serate, a cui si aggiungono più di sessanta spettacoli dell`Arena Eliseo. Da segnalare inoltre, tra gli appuntamenti, le serate di "Emilia Romagna Festival" che propone grandi interpreti della musica classica nei luoghi più suggestivi della città.
www.comune.forli.fo.it/contenuti/PiazzaEstate
www.emiliaromagnaturismo.it


La rassegna Lugo Musica Estate, promossa dalla Fondazione Teatro Rossini di Lugo, giunge quest´anno alla sua XXIII Edizione. Nell´arco delle sei serate principali previste al Chiostro del Monte (cui se ne aggiungono tre collaterali al Cortile della Rocca, tradizionale occasione per le giovani promesse del territorio), i concerti di “Lugo Musica Estate" ospiteranno eccelsi interpreti-musicisti-compositori americani, sudamericani, africani e italiani, con proposte disparate, unite dal comun denominatore dell’improvvisazione: il jazz, nelle sue svariate forme, si conferma il grande protagonista di quest’edizione.
www.teatrorossini.it
www.cartellone.emr.it
www.erjn.it/lugomusica


Da oltre venti anni, nell`antico orto del convento, ora parco pubblico, è allestita l`arena estiva che propone i migliori film della stagione cinematografica. Registi ed attori sono ospiti frequenti di Bagnacavallo Cinema per presentare direttamente al pubblico il proprio lavoro.
www.emiliaromagnaturismo.it
www.unioncom.com


Lo splendore del mosaico sotto le stelle: a Ravenna tutte le sere d’estate è possibile ammirare i mo-saici che hanno reso famosa la città nel mondo. La Basilica San Vitale e il Mausoleo di Galla Placi-dia, monumenti che custodiscono i tesori dell’arte bizantina, riconosciuti dell’Unesco come patri-monio dell’Umanità, aprono le porte al pubblico anche nelle ore serali. Mosaico di Notte 2005 è arricchito da un calendario di appuntamenti in musica e letture di poesia. I suggestivi luoghi intorno alla Basilica di San Vitale e al Mausoleo di Galla Placidia offrono un inedito palcoscenico a poeti, attori, musicisti.
www.emiliaromagnaturismo.it
www.turismo.ravenna.it
Letto 1741 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti
In primo piano
Canali Tematici